Novilunio in Toro – aprile 2022

, di Astronza

Luna  Tags:

metamorfosi bruco farfalla

Eccoci in fase Novilunio che sarà il 30 aprile alle 22:27. La seconda Luna Nuova nello stesso mese e stavolta con tanto di eclissi solare.

Partiamo dal fatto che la congiunzione dei luminari Sole Luna è indicatrice di un nuovo inizio, ma rimangono due energie contrapposte che dovrebbero lavorare all’unisono, insieme, senza prevaricarsi.

E proprio in questi giorni vediamo riconosciuto ugualmente il cognome materno oltre a quello paterno e le complessità annesse.

Questa Luna si fa nuova proprio nella quinta casa, quella legata ai figli, ma anche al sesso, ai nuovi progetti, al divertimento, all’ambito ricreativo e ludico, è la casa del “mi innamoro”.

Sembra esser un bel novilunio, che avviene con la congiunzione Giove Venere: tanto amore, tante relazioni, tanto piacere, che sono in buon aspetto a Plutone, il pianeta della trasformazione.

Aspetti che potrebbero indicare di andare verso relazioni che ci fanno bene, che ci espandono e accrescono, piuttosto che le solite briciole di un pane per giunta raffermo!

Questo Novilunio è molto vicino a Urano il pianeta del cambiamento che ci dice a caratteri cubitali: CAMBIA!

Certo ‘sta Luna Nuova avviene in Toro e per questo segno cambiare non è proprio facile, c’è un grande attaccamento a tutto, spesso al passato, a quello che fu, al torto subito, a quella bellezza che svanisce, non è facile lasciare il conosciuto, la zona comfort, la nostra immagine perfetta, quel dolore passato che ci ha finora cullato e che in questi giorni è raffiorato.

Come abbiamo visto il Toro è un segnato legato al possesso e al senso di sicurezza.

Siamo passati per lo stellium in Pesci e la congiunzione Luna Chirone, tutta la nostra vita e tutte le nostre ferite galleggiano nella nostra mente ma pure nelle viscere: c’è sta voglia di ricominciare e la fottuta paura di farlo!

La Luna quadra Saturno che quadra il nodo nord, c’è un blocco verso il cambiamento che va superato.

La vecchia strada per quella nuova, ma il punto è che non bisogna cambiare l’esterno, ma l’interno, noi, le nostre convinzioni, il nostro modo di porci.

Se non facciamo un processo interiore lasceremo un pane raffermo, per trovare un pancarrè, quando invece quello che vorremmo è una bella pagnotta appena sfornata, non me ne vorranno le persone celiache, il tutto vuol esser metaforico.

Per fare questo scatto serve darsi il giusto valore e non cercarlo all’esterno, perchè saremo sempre in balia degli altri e non nel nostro potere personale.

In molti, ho notato, vedono il potere come qualcosa di brutto, di losco, qualcosa cui andare contro, ma così facendo e pensando rifiutiamo anche il nostro di potere e allora sì che ci sentiamo e siamo manipolabili.

In questa Luna Nuova c’è anche un eclissi solare, il Sole che viene oscurato, la parte esteriore che viene messa in ombra per dare luce alla nostra parte interiore. Le eclissi non sono mai state viste di buon occhio, sono un effetto ottico astronomico, ma sono ottimi momenti di raccoglimento interiore.

Siamo in un grande periodo evolutivo dove possiamo liberarci di schemi ripetitivi, quei dischi rotti che continuano a girare, per scoprire veramente noi stessi, un po’ come il bruco che diventa farfalla.

Un Novilunio che ci invita ad amare, ma non gli altri, noi stessi! Non ci resta che cantare a squarciagola: se m’innamoro, se m’innamoro, se m’innamoro sarà di me.

Buona metamorfosi astronzett