Luna in Aquario e Marte Vs Urano – marzo 2024

, di Astronza

Luna  

Hello, ”Grande è la confusione sotto il cielo”, affermava Mao Tse-Tung, Capricorno, “quindi la situazione è eccellente!”

Mercurio in Pesci è in congiunzione a Nettuno, intuizione, creazione, transito fertile per gli artisti e pure per fare le sedute spiritiche, ma il punto è che ciò che è stato detto, non è!

Appuntamenti che saltano, persone che spariscono, un sacco di frottole che spesso ci raccontiamo o che ci vengono raccontate, non c’è affatto una visione chiara delle cose, siamo ancora nella fase sogno.

La Luna, da prima dell’alba di giovedì 7 a quella di sabato 9, transita in Aquario e proprio l’ 8 marzo va in congiunzione a Venere e a Marte che è in quadratura esatta ad Urano. C’è una grande voglia e devo dire anche esigenza, di ribellarsi a tutto ciò che ci opprime e che ora non sopportiamo più, vento di libertà nelle piazze, nelle case, dentro di noi, ovunque.

Un’aria irrequieta, instabile e che rischia di farsi un po’ troppo animata. Quando Marte ed Urano si scontrano, se non viene fatto nel modo giusto, può diventare un urto violento, uno strappo, un taglio, un incidente, occhio a non reprimersi troppo per sbroccare poi tutto insieme. Difficile mantenere i limiti e facile superarli, occhio alla fretta e all’impulsività.

Dal 10 la Luna si fa Nuova in Pesci, un piccolo nuovo inizio, un altro semino da mettere nel nostro giardino.

I Pesci sono quel segno che ci parla dell’amore universale, di quanto siamo tutti sotto lo stesso cielo, che le più belle esperienze sono quelle condivise e che non esiste nessuna separazione. Nella nostra diversità, siamo tutte persone importanti e il nostro compito è quello di brillare di luce propria, siamo figli delle stelle. Ci dicono che l’amore uccide, che l’amore fa soffrire, che l’amore è qualcosa da tenere lontano, ma quello non è amore, è possesso, bramosia, bisogno e controllo.

Sono giorni in cui le energie sono basse, ricordiamoci che a livello simbolico siamo sensibili e fragili ancora non pronti ad affrontare le avversità della vita, è come nascere prematuri. Ci stiamo però preparando, quando è possibile fermiamoci pure, questo è il tempo per riflettere, riposare, ricaricarci per la primavera che verrà.